Cosa leggeremo?

APPUNTAMENTI

Storie che aspettano compagni di viaggio Erano appena arrivati da noi, a bctragazzi, pronti ad incontrare tanti amici lettori...e invece sono rimasti soli, nel silenzio assordante della nostra biblioteca chiusa al pubblico. Sono i libri nuovi, le novità che noi bibliotecarie di bctragazzi avevamo scelto per i nostri utenti affezionati. E allora da oggi, per prepararci pian piano al ritorno, ve ne presenteremo alcuni, cominceremo a parlarvene un po', nell'attesa di poterli consegnare presto nelle vostre mani!

Cosa leggeremo?

Data

dal 15 Maggio 2020
al 30 Settembre 2020

Luogo

tweenager
Immagine, di Andrea Antinori, copertina della mostra Un universo di storie, protagonista il libro, nell'ambito della Bologna Children's Online Bookfair 2020
 

Cousseau, Alex, La banda del silenzio, Sinnos, Roma, 2019

Se la nostra casa ci sembra troppo stretta, ora che dobbiamo restarci tutto il giorno con l'intera famiglia, proviamo a immaginare come si potrebbe vivere... in una scarpa! E' proprio qui che abita la "banda del silenzio", una famiglia di minuscoli che fanno di tutto per evitare gli insopportabili rumori della casa degli giganti: papà Tom, mamma Bu, zio Jo e il piccolo sergente Pok sono degli "inventa cose", costruiscono incessantemente fantastici marchingegni per sfuggire alla temuta aspirapolvere,  al terribile gorgoglìo del lavandino, all'odioso cane Chester. Tre avventure esilaranti, raccontate con  linguaggio scoppiettante e illustrazioni immaginifiche. Un libro perfetto che aspetta  piccoli lettori anche alle prime armi!

 

Duprat, Guillaume, Nella mente dei mostri, L’ippocampo, Milano, 2019

Dodici storie di mostri, dodici grandi  doppie pagine che narrano il fuori e il dentro dei personaggi mostruosi della letteratura e del mito attraverso il meccanismo delle  finestrelle, stratagemma stupefacente e perfetto per dar forma ai pensieri nascosti, per interrogarsi  sull'interiorità  spesso sorprendente che ogni individuo nasconde in se stesso. A sinistra la storia "ufficiale" presenta le spaventose creature, a destra un'illustrazione  terrificante ce ne restituisce l'immagine. Ma basta sollevare la finestrella ed ecco che scopriamo cosa accade "nella mente del mostro ": l’espressione mostruosa del volto si tramuta inaspettatamente e la storia si racconta da un altro  punto di vista: e allora ci intenerisce lo sguardo in cerca d'amore della creatura del dottor Frankenstein, ci commuovono le piccole lacrime nascoste dietro gli occhi feroci di King kong, ci turba infine la domanda che leggiamo nella mente dell’extra terrestre: e se siamo proprio noi umani i veri mostri? Dello stesso autore potrai trovare a tweenager anche Il libro delle terre immaginate e Universi. Sono libri altrettanto affascinanti, da non perdere!

 

John Hare, Gita sulla luna, Babalibri, Milano 2019

Albo illustrato senza parole, vera e propria "meraviglia muta". La storia assume in questo periodo un significato particolarissimo per diversi motivi, prima di tutto perché ci parla di scuola, anzi di gita scolastica, e questo non può che attirarci incredibilmente, dato che proprio le gite e le uscite didattiche sono state le prime vittime della chiusura….Il piccolo gruppo di allievi, le tute protettive con cui tutti viaggiano, sono elementi che rendono la destinazione "luna" fortemente desiderabile, in un momento in cui siamo presi a immaginare luoghi e mete liberi dal virus. Oggi più che mai la luna è sogno, è desiderio di fuga, è avventura.  Pagina dopo pagina ci sentiamo sempre più solidali con il piccolo (piccola?) protagonista, che rimane solo sulla luna e organizza il suo tempo di attesa abbandonandosi alle magie della creatività e scoprendo così nuovi legami, nuovi contatti,  nuove e inaspettate amicizie....La potenza narrativa delle immagini, i contrasti dei colori e il gioco riuscito di ombra e luce, ci consegnano una storia bellissima, in attesa di amici lettori!


 

Arnold Lobel, Gufo, è ora di dormire, Babalibri, Milano 2019

Questo libro fa parte della nuovissima collana Superbaba, edita dalla casa editrice Babalibri e tutta dedicata ai lettori più giovani: sono volumetti di piccolo formato, alcuni in stampatello maiuscolo e altri in minuscolo, perfetti per cominciare in autonomia l'esperienza entusiasmante della lettura. Gufo è un personaggio di cui ci innamoriamo al primo istante, e diventiamo suoi compagni di viaggio nelle cinque avventure narrate: gufo vive solo nella sua amata casetta, eppure non sembra affato soffrire di solitudine. La sua vita è ricca di esperienze: con dolcezza e candore gufo infatti dialoga col vecchio inverno che bussa alla sua porta, con le misteriose gobbe che compaiono di notte nel suo letto, con la propria malinconia necessaria per gusare il tè di lacrime, con se stesso quando tenta di stare nello stesso momento sia al piano di sotto che al piano di sopra e con la sua amica luna che lo accompagna fino a casa.

 

Antje Damm, Cosa diventeremo? Riflessioni intorno alla natura, Orecchio Acerbo, Roma, 2019

Un libro veramente speciale, che ci aveva colpito fin dalla sua uscita e che, in questo nostro tempo, ha assunto significati inaspettati e ancor più profondi. Il titolo stesso ci stimola e insieme subito di turba: Cosa diventeremo? Riflessioni intorno alla natura, è un libro di sole domande e nessuna risposta. L'autrice fa suo il messaggio di un altro grande scrittore per ragazzi, Jostein Gaarder, secondo cui le domande acute meritano inchini che nessuna risposta può ricevere, perché "una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre". In Cosa diventeremo, la meraviglia delle cose del mondo è il punto di partenza della riflessione intorno alla natura, riflessione che subito diviene filosofica: non dimentichiamo che la filosofia occidentale muove i suoi primi passi proprio a partire dall'indagine intorno alla natura, alla ricerca del principio originario di tutte le cose. Qui però ogni pensiero è veicolato con potenza dalle immagini, in un tentativo ben riuscito di dare forma ai concetti, attraverso illustrazioni, in gran parte fotografiche, che a volte sono semplici suggestioni, punti di partenza ed inviti ad ampliare sempre la riflessione. Ecco allora che le domande poste ci invitano ad interrogarci sui grandi temi dell'origine della vita, della biologia, delle scienze naturali, della tecnologia, ma anche dell'ecologia, dell'etica, delle implicazioni morali che ogni nostra scelta comporta , e poi dell'arte, della creatività, della storia, in una visione interdisciplinare del sapere autenticamente filo-sofica. In mano ai bambini, infine, il libro è uno splendido giocattolo narrativo, un dispositivo perfetto che invita a raccontare, ad ampliare, a formulare altre acute domande. Un libro particolare, molteplice, un laboratorio di idee, un vero tesoro che a nostro avviso non dovrebbe mancare nella borsa di un insegnante!